Si comunica che da giorno 5 febbraio 2021, entrerà in vigore il Decreto Ministeriale della Giustizia 13 gennaio 2021, che amplia il novero degli atti e delle istanze per i quali risulta obbligatorio il deposito da parte dei difensori esclusivamente tramite Portale del processo penale telematico, mentre non produce alcun effetto di legge l’eventuale invio per posta elettronica certificata, che non è pertanto più consentito. Gli ulteriori atti individuati da detto decreto ministeriale – che si aggiungono alle memorie, istanze e documenti di cui al comma 3 dell’art. 415 bis c.p.p. – sono: istanza di opposizione alla richiesta di archiviazione (art. 410 c.p.p); Atto di denuncia di reato ex art. 333 c.p.p; Atto di querela di cui all’art. 336 c.p.p. e relativa procura speciale; Atto di nomina del difensore; Rinuncia e revoca del mandato difensivo ex art. 107 c.p.p. Si allega copia del decreto.